Artù, che meraviglia…

Fa caldo, sei in macchina ancora, sempre sul GRA, e di cose per cui gioire in quel momento ne trovi veramente poche. Poi alla radio senti una intervista ad un cantautore (a te) sconosciuto, senti un paio di pezzi…e ti vergogni.

Ti vergogni perchè non è possibile che tu non abbia mai sentiro prima queste canzoni. Ecco quello che mi è successo pochi giorni fa ascoltando l’intervista che stava andando in onda su Radio Rock  ad Artù, cantautore romano.

A questo punto, giuro, spero di ricevere una marea di insulti di gente che mi scriva..guarda che solo tu non lo conoscevi!, servirebbe ad ad aumentare la mia fiducia sulla diffusione della buona musica in Italia.

Artù canta la vita, diretta come un pugno, con la stessa sagacia, la stessa ironia e, per dono divino, quasi la stessa voce di uno dei miei cantautori italiani preferiti, il mai troppo rimpianto Rino Gaetano.

I testi sono poesie in cui, con semplicità spiazzante, Artù infila riflessioni profonde, piazzandolete di fronte come fossero banalità.

Tutto Passa” , singolo omonimo del secondo album, è un concentrato di vita messo in forma di poesia nei cui versi, in uno o anche in tutti, è impossibile non immedesimarsi, traslando l’emozione dei propri giorni trascorsi in una infinita rielaborazione dell’ IO.  E’ ascoltando questa canzone, con la voce graffiante di Artù che usciva dalla radio della mia macchina che ho “rivisto”, dopo tanto, Rino Gaetano.

 

“Giulia domani si sposa” è uno stupendo racconto autobiografico,tanto delicato quanto estremamente sarcastico, e anche qui, poco da dire..la ascolterei on loop all’infinito.

Francamente credo che cantautori come Artù siano la risposta a chi sostiene che la musica italiana non abbia nulla di nuovo da dare nel Rock; è cantautorale certo, ma è Rock in tutto, in ciò che dice, in come lo dice, proprio come Rino. Se fra tutto l’ottimo rock straniero che ascoltare vi rimane un po di spazio negli I Pod, ve lo consiglio. Io il mio errore l’ho già ammesso e visto che errare è umano ma perseverare diabolico, ho gia rimediato.

Artù su Facebook:

https://www.facebook.com/ArtuAlessioDari

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.